Viva l'Italia

venerdì 18 febbraio 2011 di Giangiacomo

Non guardo Sanremo. Credo di averlo visto l'ultima volta quando avevo ancora i pantaloni corti.
Infatti, nonostante tutto, il festival è ancora più vecchio di me...
Però ieri l'ho registrato apposta e oggi ho appena finito di guardare Roberto Benigni.
Grande, grande, grande: mille volte grande!
Ho ancora i brividi e non posso nasconderlo.
Uno spettacolo senza eguali: il giusto di satira per lo più "facciale", il giusto di sfotto' per qualche politico.
E poi uno smisurato e memorabile amore per la nostra Nazione.
Ci voleva! Ci voleva, in un ormai infinito momento di divisioni e sopraffazioni e inutili rivalse e becera ignavia.
Una lezione per chi, come tanti, non conosce la nostra storia.
Un ripasso per chi, come tanti altri, ha pensato fosse meglio dimenticare la nostra storia.
Un momento che, secondo me, andrebbe fatto vivere già dalle scuole elementari.
Grazie Roberto, e viva l'Italia!
  1. L'ho visto anch'io, registrato, perché Sanremo non lo seguo più da decenni. E mi è piaciuto, specialmente in questi tempi di battibecchi istituzionali e di controversie insanabili tra le più alte cariche dello Stato. Ha ricordato le nostre radici, l'ha fatto in modo forse retorico ma l'ha fatto. C'è da dire che Benigni non è più lo stesso di quando era giovane e spregiudicato. Ha subito un'enorme trasformazione, una metamorfosi, direi.

  2. io invece appartengo a quelli che lo evdono, tutto sommato lo psettacolo mi piace,
    Benigni, quasi sconato dirlo, è stato grande, come sempre!!!
    speriamo solo che quel sentimento di patria che tutti si sono sentiti, non si esaurisca dopo l'entusiasmo e il ciclone Benigni!!?

Posta un commento